Scamacca-Berardi-Raspadori-Frattesi-Ferrari: the italian job Sassuolo

Il Sassuolo dimostra ancora una volta di saperci fare con i talenti italiani. Good job per il club neroverde e grande assist per la Nazionale.

Il Sassuolo ha da sempre fatto affidamento su tanti calciatori italiani. Negli ultimi anni ha un po’ rivisto la sua politica, smussandola, modellandola, puntando un po’ di più sull’internazionalizzazione per espandere i suoi progetti e far conoscere il marchio Mapei (e Sassuolo) anche all’estero. Sono arrivati giocatori europei ma anche sudamericani (nel calcio femminile sono arrivate le giapponesi). Il timbro però è quello azzurro. Azzurro nazionale. Mai come quest’anno il Sassuolo è lo specchio dell’Italia. Mai come quest’anno la Nazionale deve puntare sul Sasol. Roberto Mancini lo ha già fatto, ha già attinto a piene mani dal serbatoio neroverde, con Domenico Berardi e Giacomo Raspadori in particolar modo ma in vista delle prossime gare, non potrà dimenticare altri elementi come Gianluca Scamacca e Davide Frattesi (ma attenzione ovviamente anche a Gian Marco Ferrari, perno difensivo) e una speranza la nutre sempre Andrea Consigli (una chiamata sarebbe più che meritata per tutto il lavoro fatto in questi anni).

Published by Rade-bet

I'm businessmen...